Presenze assenze
Project info

Dopo più di 40 anni, i miei genitori hanno lasciato la casa di famiglia. Svuotata di tutto, c'era solo una cosa che non eravamo riusciti a prendere: i segni fatti a penna da mio padre, in occasione dei compleanni miei e di mia sorella. Nonostante girassi per la casa ormai vuota, mi sono resa conto che in realtà la casa viveva ancora della nostra presenza attraverso i segni lasciati dai quadri sulle pareti di legno, dai mobili sulla moquette, sulla carta da parati e sulle piastrelle .Piccoli segni distintivi della nostra vita lì, geometrie a lungo celate, scarabocchi astratti ed uno sguardo attento e sorridente di tre piccoli fori, che mi ha accompagnato a chiudere quella porta per l'ultima volta con gioia e serenità.