Paris aftermath - Parigi, il giorno dopo di G. Cardoni e L. Loretoni
Project info

“Parigi, il giorno dopo” (di Giuseppe Cardoni e Luigi Loretoni)
Da molti anni a questa parte, l'evento fotografico "Paris Photo" ci trascina nel mese di novembre nella città di Parigi, che si trasforma in un meraviglioso luogo di condivisione fotografica, ineguagliabile per ricchezza e stimoli.
Anche lo scorso novembre, insieme ad un gruppo di amici fotografi eravamo in città.
Non potevamo ovviamente immaginare che quella consueta trasferta culturale ci avrebbe reso testimoni di una delle pagine più buie della nostra storia moderna.
Eravamo alloggiati a pochi metri di distanza dai luoghi degli attentati. Abbiamo subito notato la confusione e il subbuglio: i taxi correvano avanti e indietro come impazziti, e così la polizia.
Ma come spesso accade in questi casi, abbiamo realizzato concretamente cosa fosse accaduto per mano dei media e delle telefonate dei nostri parenti in Italia.
La mattina seguente tutti i rappresentanti delle istituzioni raccomandavano di rimanere in casa, di non muoversi.
Come la maggior parte dei cittadini di Parigi abbiamo sentito forte il desiderio di dare la nostra testimonianza di quell'evento.
Era più che un desiderio, piuttosto un comando della nostra coscienza.
È stato con questo spirito che ci siamo mossi verso i due luoghi principali degli attentati convinti che le nostre immagini avrebbero potuto rappresentare una piccola dimostrazione della nostra vicinanza alla città nel suo momento più buio.