ETICHETTE - LABELS
Project info

Etichette come marchi indelebili sulla pelle dell’individuo per:

annullarne la singola personalità, delegittimarne le proposte, i pensieri, i valori
rendere inoffensivo ciò che non si conosce o non si vuol conoscere, ciò che sembra diverso da noi
per sottomettere ed eliminare ciò che non coincide con la nostra idea
somministrare pensieri “precotti” alla mente dei cognitivamente pigri ad affrontare il mondo.
Ho timbrato delle etichette sulla mia pelle, usandomi come campione, per significarne l’assurdità quando vengono attribuite al singolo individuo non per categorizzare e migliorare la propria conoscenza del mondo, ma per soggiogare, ghettizzare e per delegittimare persone e valori al solo scopo di generare consenso.

Labels as indelible marks on the skin of the individual to:
annul their individual personality, de-legitimize their proposals, thoughts, moral values
to render harmless what we don’t know or we don’t want to know, what seems different from us
to subdue and eliminate what doesn’ t coincide with our idea
administering “pre-cooked” thoughts to the mind of the cognitively lazy to face the world.

I stamped labels on my skin, using myself as a sample, to signify the absurdity when they are attributed to the single individual not to categorize and improve our knowledge of the world, but to subjugate and to delegitimize people and moral values ​​for the only purpose of generating consent.